Slender Man: il popolo diventa scrittore

Lo ammetto, a volte scelgo i libri proprio dalla copertina o per la loro edizione: insomma, non posso proprio resistere ad un ad un libro “bello”, nel senso estetico del termine, intendo. Per quando riguarda Slender Man, non potevo non notare quel volumetto nero, sul quale campeggiava il volto dell’ormai celebre figura horror con il suo volto candido che spiccava come una chiazza d’inchiostro bianco s’un foglio cinereo. Aggiungiamoci una copertina rigida e l’acquisto è presto fatto. Continua a leggere