Premessa a “Viaggiatè”

Cos’è un viaggio? Un libro, un sogno, un film, una chiacchierata e persino una foglia di tè che, per giungere tra le nostre mani, ha dovuto affrontare un lungo percorso di crescita, lavorazione e trasporto.
Viaggiare non significa solamente muoversi fisicamente ma anche liberare i propri pensieri e la creatività insita in ognuno di noi. In questa sezione, però, voglio parlare proprio di viaggi in senso lato.

Si potrebbe dire, riferendosi a quanto ho appena detto, che l’intero blog sia dedicato al tema del viaggio in nella sua accezione più ampia ma, nel profondo, resta di fatto che io amo esplorare luoghi nuovi. Non deve trattarsi necessariamente di una grande città od una meta turistica anzi, il più delle volte e meravigliarci sono proprio quei piccoli luoghi dimenticati, paesi sperduti o dai nomi un po’ bizzarri che, all’apparenza insignificanti, sovente celano piccoli angoli di paradiso oppure riescono a stupirci.

In fondo, per apprezzare la bellezza non servono sempre grandi monumenti quanto, piuttosto, la capacità di Vedere con la “V” maiuscola, cosa nella quale riescono benissimo i bambini! Ci avete mai fatto caso? A volte ci lasciano spiazzati con le loro osservazioni all’apparenza fuori luogo o con esclamazioni sincere.

Magari, mentre state camminando vedrete cadere una foglia e non ve ne curerete minimamente: d’altro canto “è solo una foglia come tante altre” ma un bambino, inaspettatamente, potrebbe coglierla ed urlare di gioia per avere scovato una giovane cicale posata su di essa o un bruco intento a roderne il bordo. Provate a chiedervelo, da quanto tempo non vedete un bruco mangiare una foglia? I bruchi non si sono certo estinti, semplicemente li avete ignorati finora!

La mia intenzione, in quest’area del blog, non è pertanto solo quella di mostrarvi i luoghi famosi o paesi più modesti che ho visitato e che avrò il piacere di conoscere, svelandovi piccoli segreti ed aspetti storici o locali, ma anche trasmettervi emozioni, scovare piccole perle e diffonderne la bellezza il più possibile.

Zaino in spalla dunque: armato di taccuino, macchina fotografica, tanta voglia di scoprire nuove realtà e con la mia immancabile tazza di tè in mano… all’avventura!

Omar

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...